Il primo cane: consigli e risposte

primo cane

Hai scelto di prendere il tuo primo cane? Ecco qualche semplice consiglio che ti guiderà nella scelta

Scegliere di diventare i padroni di un cane non è una scelta semplice, in quanto cambierà drasticamente le nostre abitudini: il cane diventerà a tutti gli effetti un membro della famiglia, una volta introdotto nella vostra casa non potrete disfarvene o trattarlo come un oggetto, ne soffrirebbe quanto – forse più – di un essere umano abbandonato a se stesso.

Per questo, prima di prendere il primo cane è bene essere sicuri al 100% di cosa stimo per fare: dopo non si torna più indietro e un cane può dare tanta felicità, ma comporta anche tantissimi sacrifici e responsabilità.

La domanda principale che si fa chi decide di ampliare la propria famiglia con un amico a quattro zampe è: quale razza scegliere?
La risposta è: dipende da chi siete e cosa volete. Da un certo punto di vista, non ci sono razze semplici, e anche quelle apparentemente più forti possono diventare docilissime con un padrone umile e disposto ad imparare le basilari tecniche per gestire un cane. Quindi, prima di rispondere alla domanda, valutate con oggettività qual è il vostro stile di vita e le dimensioni del vostro appartamento: chiaramente un levriero irlandese ha difficoltà a stare in un monovano, mentre un Border Collie non va d’accordo con padroni sedentari che contrastano il suo innato bisogno di movimento e spazi aperti. Avete bambini in casa? I bambini sono particolarmente vivaci? Non trascurate neppure questo particolare.

Inoltre: cercate un cane da compagnia o un cane da guardia? Un boxer o un carlino, indipendentemente dalla mole del primo, non sono per nulla portati alla difesa dell’appartamento, mentre un Maremmano o un Dobermann hanno un indole più territoriale.
Alcuni cani, come il già citato Carlino o il Cavalier King, si annoiano e soffrono quando vengono lasciati soli o non si sentono considerati. Per questo motivo, sceglieteli solamente se avete intenzione di dedicar loro tanto tempo e molte coccole. Si tratta di cani caratterialmente molto docili, se siete alla prima esperienza potete addestrarli con l’aiuto di qualche amico che ha già pregresse esperienze canine o cercando informazioni su internet su siti come www.addestramentocaniblog.it, dove potete trovare qualche utile video corso.

Se decidete di prendere un cane da guardia come primo cane, siate onesti con voi stessi: sono cani dal temperamento forte, che hanno bisogno di un padrone che sappia impartire loro le regole dell’ubbidienza fin da cuccioli.
Una volta impartito loro il concetto di capobranco, questi cani potrebbero dare perfino la vita per voi. Il nostro consiglio è quello di educarli con l’ausilio di un addestratore professionista; almeno se si tratta della prima esperienza con un cane di grossa taglia.

Un altro parametro da valutare per la scelta del cane è, duole dirlo, l’estetica.
Ogni razza ha degli standard ben definiti e anche fra le razze ci sono differenze di prezzo notevole. La bellezza però non è tutto. Qualcuno potrebbe anche decidere di fare una buona azione e salvare un cane dalla strada o da un canile. Ce ne sono tantissimi e purtroppo le condizioni in cui si trovano non sono mai particolarmente favorevoli al loro benessere. Il cucciolo che introdurrete in casa vostra vi sarà riconoscente per tutta la vita!

No Comments, Be The First!

Your email address will not be published.